rimedi per la candida

Quali sono i sintomi della Candida che conviene conoscere

La Candida spesso è asintomatica, ma alcuni sintomi, che è bene conoscere, sono inequivocabili.

SUBDOLA INFEZIONE – La Candidosi, o infezione da Candida albicans, è subdola perché spesso è asintomatica; ossia si è infetti, ma non si ha la consapevolezza di esserlo. In molti casi, però, i sintomi sono evidenti ed è bene conoscerli per individuare la presenza della Candidosi prima che possa eventualmente degenerare.

IL SOSPETTO – Ci sono alcuni segnali – più o meno evidenti – che possono e devono far sospettare una Candidosi. Sono i sintomi della Candida che ne palesano la presenza.

Poiché la Candidosi può presentarsi in diverse zone: a livello cutaneo generale, a livello della bocca e del cavo orale e a livello genitale, è bene conoscere i diversi sintomi grazie ai quali si può capire se si è affetti da Candidosi.

I SINTOMI – Come detto, i sintomi possono essere diversi a seconda del tipo d’infezione e della zona colpita. A livello cutaneo e delle mucose, tra i sintomi della Candida, troviamo spesso dei rush cutanei (ovvero degli esantemi), eritemi, desquamazione, prurito, bruciore e arrossamento.

Quando colpisce il cavo orale e la bocca, in genere si definisce “Mughetto”. I sintomi principali sono un iniziale eritema delle mucose; in seguito compaiono chiazze biancastre, grumose, che possono essere isolate o aggregate in placche.

A livello gastrointestinale, il sospetto della presenza di una candidosi può essere generato da sintomi insistenti come aerofagia, estremo gonfiore addominale, dispepsia, dolore e bruciore di stomaco, dolori addominali e scariche diarroiche.

DONNE E UOMINI – I sintomi della Candidosi genitale si differenziano di poco tra i due generi sessuali. I sintomi dell’infezione vaginale sono in genere irritazione e arrossamento delle mucose. Spesso sono accompagnati da prurito intenso, da cui è difficile trovare sollievo. Si può provare dolore e bruciore durante la minzione o i rapporti sessuali. Altri sintomi evidenti sono la formazione di vescicole e perdite biancastre a livello vaginale, vischiose o grumose.

Nei maschi, i sintomi della Candidosi sono caratterizzati da rossore e rigonfiamento del glande. Vi possono poi essere lesioni eritematose, bruciore, prurito e dolore durante la minzione o un rapporto sessuale. Spesso compaiono vescicole e ulcere dall’essudato biancastro.

I sintomi della candida si posso contrastare, oltre che con farmaci, anche in modo naturale con una sana alimentazione, integrandola con integratori alimentari a base di Pseudowintera colorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *