Cosa fare per prevenire la Candida

Dall’alimentazione all’igiene, tutte le regole di prevenzione dalla Candida Albicans

La Candida interessa oltre il 70% delle donne in età fertile. Lo sostiene un sondaggio condotto dalla SIGO, Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, dal quale è emerso che è in aumento anche tra gli adolescenti. Ben il 28% di loro, infatti, avrebbe avuto almeno un episodio di Candida Albicans.

PREVIENI LA CANDIDA A TAVOLA – La prima regola per prevenire la Candida è mangiare correttamente. I prodotti industriali, i cibi raffinati o lievitati e i dolci dovrebbero essere limitati il più possibile. Sono consigliati, invece, i cibi integrali e ai vegetali. È essenziale aggiungere quotidianamente uno yogurt a base di lattobacilli acidophilus e alcuni tipi di spezie che ne contrastano la moltiplicazione. Tra le spezie maggiormente indicate per prevenire la Candida ci sono i semi di Anice, il cui principio attivo (Anetolo) si è dimostrato particolarmente efficace nel combattere la Candida, il quale si può trovare in alcuni integratori alimentari. Inoltre, sono utili l’aglio e la curcuma. Ottimi anche gli alimenti prebiotici che contengono inulina come, per esempio, i topinambur e la radice di cicoria.

EVITARE LE SITUAZIONI STRESSANTI – E’ consigliabile evitare le situazioni che sono causa di stress. Queste, infatti, causano un indebolimento immunitario che può portare alla comparsa della candidosi. Fonti di stress per l’organismo sono i luoghi particolarmente inquinati, il fumo, l’alcol e l’alterazione del regolare ritmo sonno/sveglia.

SCEGLI GLI INDUMENTI GIUSTI – Gli indumenti troppo aderenti possono irritare eccessivamente la cute rendendola estremamente esposta all’attacco di funghi patogeni. Anche gli abiti sintetici, che non lasciano traspirare la pelle, possono aumentare il rischio di candidosi. È essenziale, quindi, scegliere abiti comodi e in fibra naturale.

INFINE, CURARE L’IGIENE – Può sembrare una banalità ma non sempre si adottano le giuste regole igieniche. Per prevenire la Candida orale, per esempio, è importante lavare i denti dopo ogni pasto e sciacquare la bocca con sale o bicarbonato di sodio. Nelle zone intime, invece, non bisogna usare saponi troppo aggressivi che causano irritazione o abbassano le difese modificando il pH naturale, ma usare appropriati detergenti intimi. Inoltre, è importante asciugarsi bene dopo ogni lavaggio perché l’umidità favorisce la proliferazione dei funghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *