I rimedi omeopatici da scegliere in base alla manifestazione dei sintomi più comuni

Una cura per la Candida che agisca in modo naturale esiste. L’importante è scegliere i rimedi giusti e più adatti al proprio caso. Oltre alle classiche soluzioni fitoterapiche, esistono prodotti ancora più “dolci” che aiutano a riportare in equilibrio l’intero organismo. È il caso dei medicinali omeopatici, che curano armoniosamente rispettando la collaborazione tra diversi microorganismi presenti nell’organismo. Per il dosaggio e la scelta è sempre bene rivolgersi al medico omeopata di fiducia.

ECCO ALCUNI SUGGERIMENTI PER SCEGLIERE IL CORRETTO RIMEDIO

SE IL SINTOMO PRINCIPALE SONO LE PERDITE –  Le perdite vaginali biancastre sono tipiche della Candidosi. Quando sono associate a un cattivo e persistente odore, l’ideale è scegliere Arsenicum album. La dose è di 5 granuli tre volte al giorno alla diluzione 5 CH. Il rimedio è adatto anche in presenza di bruciori molto intensi durante la minzione.

SE PREVALGONO BRUCIORE, ROSSORE E SINTOMI CUTANEI –  Se durante la cura per la Candida si sviluppa una forte infiammazione, come nel caso della Balanite nell’uomo, si può utilizzare Sulfur, un rimedio omeopatico particolarmente adatto per trattare le eruzioni cutanee e i sintomi urenti, da abbinare ad esempio ad un integratore alimentare a base di Pseudowintea colorata. La scelta del rimedio è valida anche nei casi in cui la balanite ha dato luogo a rigonfiamento dei linfonodi dell’inguine.

SE I SINTOMI SI PRESENTANO AL MATTINO – Se i sintomi si manifestano con maggior frequenza al mattino, specie vive perdite vaginali, il rimedio d’elezione è Graphites, derivato dalla grafite naturale. È particolarmente adatto anche quando si presentano desquamazione ed eruzioni cutanee, in questo caso è consigliabile associarlo a Sulfur; è particolarmente indicato per le donne oltre alla Candida hanno problemi mestruali, per esempio ritardi e/o cicli troppo brevi.

SE I SINTOMI PEGGIORANO CON IL CALDO – La Pulsatilla è indicata per chi soffre di abbondanti perdite vaginali che tendono a diventare dense e giallognole. È un rimedio adatto soprattutto alle persone “calorose”, emotive e con tendenza a piangere molto facilmente. È il rimedio ideale anche per chi soffre di prurito intenso ed eruzioni estese in varie zone del corpo.