Tutti i consigli per una dieta che riduce il rischio di sviluppare una candidosi

Dieta e candidosi costituiscono un binomio spesso inscindibile, poichè l’una può influenzare l’altra. Una dieta scorretta, infatti, può far sì che il fungo della Candida albicans si moltiplichi in maniera patologica e, a sua volta, il proliferare del fungo può indurre a desiderare cibi malsani, come per esempio gli zuccheri. Gli alimenti più adatti in una simile situazione sono quelli meno raffinati e integrali, volti a potenziare le difese del sistema immunitario.

AGGIUNGI LE SPEZIE AI TUOI PIATTI – L’aggiunta di spezie, erbe aromatiche e condimenti può fare la differenza in termini di salute. Tra le migliori ci sono il Cumino, la Curcuma e l’Anice, che è stata oggetto di molti studi che ne hanno comprovato l’efficacia. Uno dei più importanti è quello condotto nel 1992 da Forest Herbs Research della Nuova Zelanda. Dai risultati dello studio è emerso che il 76% dei pazienti affetti da candidosi ha notato dei miglioramenti grazie alla combinazione di Anice e Pseudowintera colorata, un rimedio erboristico usato tradizionalmente nella cura di molte malattie, tra cui proprio la Candida. Quest’ultima è un erba che non si trova all’interno di alimenti ma negli integratori alimentari. Ulteriori ricerche hanno evidenziato come l’Anetolo, il principio attivo dell’Anice, possieda una spiccata attività antibatterica e antifungina attiva contri i vari tipi di saccaromiceti, famiglia a cui appartiene anche la Candida albicans. L’effetto dell’Anice viene potenziato, inoltre, in combinazione con Cumino e Curcuma.

L’AGLIO, UN CONDIMENTO IMPORTANTE – Secondo uno studio condotto nel 2011 dal Professor Khodavandi dell’Islamic Azad University in Iran, l’allicina avrebbe dimostrato di avere un effetto simile o superiore al fluconazolo, un farmaco tradizionalmente usato contro la Candida. Per questo motivo, aggiungere aglio alle proprie pietanze potrebbe essere utile nella nella prevenzione della Candidosi. È importante utilizzare aglio fresco e masticarlo a lungo per liberare maggiori quantità di allicina.

POTENZIA IL SISTEMA IMMUNITARIO CON GLI ALIMENTI FERMENTATI – Gli alimenti fermentati sono molto utili per potenziare il sistema immunitario e sostenere la flora batterica intestinale. Tra i migliori ci sono lo yogurt con Lactobacillus acidophilus, i crauti e il kefir.

ELIMINA LIEVITI E ZUCCHERI – Oltre ad aggiungere alimenti che contrastino l’azione della Candida, è necessario eliminare i cibi che possono aumentarne il rischio. Tra questi ci sono i cibi lievitati: pane, pizza, eccetera. Ma anche carboidrati raffinati e lo zucchero bianco, i succhi di frutta, le bevande alcoliche e quelle zuccherate, le brioches e gli yogurt zuccherati.